venerdì 30 aprile 2010

Acqua, Cornelli: "Il PD di Milano è con i comitati referendari"

"Le linee guida del progetto di legge su cui il PD sta lavorando esprimono quanto i comitati referendari chiedono: che l'acqua resti pubblica e che i Comuni e le Regioni possano deciderne la gestione, che vi siano delle tariffe agevolate e delle tariffe che incentivino al risparmio. A questo si aggiunge la necessità di regolamentare il servizio anche attraverso un'autorità che garantisca sull'efficienza e la qualità del servizio. E' fondamentale che l'acqua, che ci serve come l'aria, resti di tutti. Per questo è importante unirsi ai territori e ai comitati referendari spontanei, che spesso sono nati grazie all'apporto dei circoli del Pd, per difendere un diritto fondamentale, l'accesso all'acqua come bene pubblico."

1 commento:

jasminelamorgia ha detto...

e dopo l'esternazione del segretario prov. speriamo che anche il Pd di Cernusco appoggi il comitato per i referendum sull'acqua pubblica.