giovedì 18 dicembre 2014

Jobs act, cogliamone le opportunità, subito, anche in Martesana



Al via il protocollo d'intesa tra amministrazioni comunali dell'area territoriale della provincia nord est di Milano per la promozione e la progettazione dello sviluppo economico, dell'innovazione e dell'occupazione. Il Pd di Cernusco: “Ora si badi alle cose concrete: subito un’opera di diffusione delle opportunità che il Jobs Act offre ai lavoratori, giovani e non e al mondo delle imprese della Martesana".

Partiamo dalla nostra proposta: il primo intervento degli assessori delegati per il protocollo sul lavoro - recentemente approvato dal Consiglio Comunale - sia l’organizzazione di un incontro a gennaio, tra i numerosi comuni aderenti e le imprese del territorio, ed i sindacati, per diffondere l’innovazione e le opportunità che il Jobs Act porta nel mondo del lavoro.

Entro l’anno sarà portato in Consiglio di Ministri il primo dei decreti attuativi delle legge delega sul lavoro e così il Jobs actcomincerà a declinare i suoi positivi effetti di innovazione delmercato del lavoro.

Il primo dei decreti attuativi avrà ad oggetto la disciplina del contratto unico a tempo indeterminato ed a tutele crescenti per tutti i nuovi assunti.

Migliaia di giovani che popolano il lavoro in piccole e medie imprese potranno accedere finalmente a diritti che fino ad oggi erano riservati ai pochi “aristocratici bianchi” dell’apartheid del lavoro, coloro che sono impiegati da anni in grandi imprese sopra i 15 dipendenti oppure nel pubblico impiego.

lunedì 15 dicembre 2014

Verso la carta dei Circoli

Per un nuovo protagonismo del territorio. Ne discuteremo nell'assemblea di mercoledì 17 dicembre

La “Carta dei Circoli” è frutto di un lavoro intenso e partecipato, che il Pd di Milano ha avviato durante la Festa dell’Unità 2014. Questo nuovo documento, che nelle prossime settimane successive sarà sottoposto alla discussione e al confronto degli iscritti, vuole nuovamente rendere i Circoli protagonisti dell’attività politica sui territori e valorizzare il ruolo dei Coordinamenti di Zona, in attesa del loro rinnovo che avverrà all’inizio del prossimo anno.

Sarà uno dei temi di cui parleremo nella nostra assemblea di mercoledì 17 dicembre. Non mancate!


domenica 7 dicembre 2014

Intervista a Daniele Pozzi di Cernusco in Folio

Sull'ultimo numero di Cernusco in Folio un'intervista a tutto campo al nostro segretario Daniele Pozzi: dal dopo-Comincini al Carosello, dai rapporti nella maggioranza a quelli con l'opposizione.

"Nel 2007 abbiamo iniziato un percorso contro la cementificazione bloccando i Pii ex Garzanti e Mat Plast. Abbiamo ancora quella sensibilità su certi temi. Nel caso dell’ipotesi di ampliamento del Carosello, a luglio abbiamo valutato la situazione con grande attenzione e con una parola d’ordine: opportunità. Non siamo cementificatori impazziti. Valutiamo senza ideologie preconcette. Abbiamo messo sulla bilancia pro e contro e detto che a certe condizioni potremo accettare l’allargamento perché pensiamo che sia il meglio per Cernusco. Noi incoerenti? In Regione la Lega ha votato una legge che in due minuti ti fa costruire una nuova Milano e poi propone una mozione per evitare che si costruisca su uno spazio grande quanto un campo da calcio. Chi sarebbe incoerente?" Questo uno dei passaggi dell'intervista rilasciata dal nostro segretario Daniele Pozzi, a un anno dall'insediamento, a Cernusco in Folio.
Clicca qui per leggere l'intervista completa


venerdì 5 dicembre 2014

Mozione sull'Uboldo, ecco perché non l'abbiamo votata


In un articolo di Fuori Dal Comune il nostro segretario Daniele Pozzi spiega perché la mozione sul punto nascite dell'Uboldo è stata un errore strategico e le motivazioni per cui il Pd ha deciso di non partecipare a una "votazione kamikaze"

SANITA’ PUNTO NASCITE 
IL PD SULLA MOZIONE: “NON ABBIAMO VOTATO CONTRO. MA NON SI DOVEVA VOTARE”


Ormai è risaputo: la mozione per annullare la delibera di accorpamento dei punti nascite, presentata dalla Consigliera Baldini di Gruppo Misto, è stata bocciata (qui).

Un’altra cosa nota, è che sul PD in Regione sono piovute le critiche di chi accusa il partito di essere causa di questa bocciatura. Ma non solo, molti i cittadini che hanno fatto arrivare le proprie lamentele, non esattamente pacate, al direttivo dei Democratici in Regione e anche, e soprattutto, alla sezione Cernuschese del partito. Clicca qui per leggere l'articolo completo

domenica 30 novembre 2014

Difensori del suolo a targhe alterne

Gli strani doppiopesismi della Lega in Consiglio Regionale

Martedì 2 dicembre la Lega Nord presenterà una mozione in Consiglio Regionale della Lombardia per chiedere alla Giunta Maroni di fermare l'accordo di programma che riguarda il possibile ampliamento del Centro Commerciale Carosello di Carugate.

I firmatari sono consiglieri della Lega e della Lista Maroni che hanno appena votato, senza batter ciglio, una legge su consumo di suolo (per approfondire, clicca qui) che a detta di tutte le associazioni ambientaliste e dei partiti di opposizione in Consiglio Regionale (Pd, Patto Civico e Movimento Cinque Stelle) darà il via libera a milioni di metri quadri di nuove edificazioni.

Le legge sul consumo di suolo approvata dalla Lega e dagli altri partiti di maggioranza, spiega il capogruppo del Pd in Regione Lombardia, Enrico Brambilla, "è un provvedimento sbagliato perché rischia di favorire un aumento della cementificazione nei prossimi mesi". Questo perché il provvedimento consente, entro il periodo transitorio dei prossimi 30 mesi, a tutti i Comuni di poter costruire quanto previsto dai propri piani regolatori (550 milioni di metri quadrati, pari a tre nuove città di Milano)

Si tratta, spiega Brambilla di "un provvedimento sbagliato che nei fatti è troppo debole sul tema della riqualificazione e rigenerazione urbana e soprattutto non ferma l’espansione continua dei centri urbani, l’erosione delle aree agricole e verdi e l’impermeabilizzazione del suolo. Cosa ancor più grave alla luce dei disastri di questi giorni provocati da anni di abuso del territorio".

A fronte di questo scempio (peraltro giustamente stigmatizzato anche dai membri del Forum Ambiente Area Metropolitana Parco est delle Cave sui social nei giorni a ridosso del passaggio della legge in Consiglio Regionale) approvato senza batter ciglio, la Lega riscopre improvvisamente la sua anima ambientalista e presenta una mozione contro un processo amministrativo ancora in fase di avvio, che riguarderebbe (se l'accordo andasse in porto), 5mila metri quadri di nuovo consumo di suolo ai margini di una cava rinaturalizzata (a fronte di una compensazione ecologica di circa 40mila metri quadri di nuovo verde pubblico...).
Viene forte il sospetto che questo doppiopesismo sia dettato da ragioni politiche e non da reali preoccupazioni per la tutela e la difesa del suolo.

La strana alleanza tra Lega Nord e comitati di Cernusco e Carugate crea effetti schizofrenici: Paolo Pileri, ospite di un convegno organizzato dal Forum CONTRO il progetto Carosello, è uno dei primi firmatari di un appello contro quella nuova legge che la Lega ha votato. Quella stessa Lega la cui iniziativa in Consiglio ora viene caldeggiata dai membri del Forum...

Noi siamo abituati a ragionare in modo diverso, a non strumentalizzare questioni così importanti per ragioni di bassa politica, ma a misurare nel concreto i benefici per la Comunità di ogni scelta. Attendiamo con serenità il percorso amministrativo che si apre e ne accetteremo l'esito. E abbiamo già spiegato ampiamente le ragioni per cui abbiamo deciso di avviare il percorso.

Vedremo cosa accadrà martedì, anche se è facile rilevare che una mozione in Consiglio che interviene su un processo amministrativo è quanto meno singolare.







sabato 29 novembre 2014

Assemblea e auguri mercoledì 17 dicembre


Mercoledì 17 dicembre alle ore 21, nella sede del circolo del Partito Democratico di Cernusco sul Naviglio, via Fatebenefratelli 9, è convocata l’assemblea degli iscritti e dei simpatizzanti

Un momento di confronto importante per fare il punto sulle attività del partito di questo 2014, per illustrarvi i programmi per l'anno venturo, sui temi più attuali, sulle scelte amministrative fatte e da fare. Ma anche per discutere dei temi di politica nazionale. E, perché no, per avere spunti, idee, suggerimenti, critiche e progetti per migliorare la nostra attività sul territorio e per mettere in campo iniziative nuove. Un’occasione di incontro e di scambio, ma anche un momento conviviale per farci gli auguri di buone feste con una fetta di panettone. Saranno presenti i nostri consiglieri comunali e i nostri amministratori.
Vi aspettiamo!

mercoledì 26 novembre 2014

Parco della Cave, raggiunto l'obiettivo 3 milioni



È ufficiale: 2,3 milioni di metri quadrati di verde del territorio di Cernusco entrano a far parte del Parco Est delle Cave. Ora la parte di territorio verde protetta dal Parco in territorio cernuschese è pari a circa 3 milioni di metri quadrati


La Giunta provinciale (che resta in carica sino al 31 dicembre), con propria delibera n°337, ha approvato l’ampliamento del Parco Locale di Interesse Sovracomunale Est delle Cave nel nostro territorio comunale per una superficie complessiva di circa 236 ettari (ovvero circa 2.360.000 metri quadrati).

Con la decisione presa a suo tempo dal Comune, ora sancita dalla delibera provinciale, vengono sensibilmente aumentate le aree cernuschesi protette e inserite nel PLIS, che passano da 700mila a oltre 3 milioni di metri quadrati. La superficie complessiva del PLIS (che si estende sui territori dei comuni di Cernusco, Brugherio, Carugate, Cologno Monzese e Vimodrone) cresce da 5.700.000 a circa 8 milioni di metri quadrati. La nostra idea di sostenibilità ambientale messa in pratica, con i fatti.