mercoledì 23 aprile 2014

25 aprile, w la Liberazione

Come ogni anno saremo presenti alle celebrazioni ufficiali del 25 aprile a Cernusco.
Ecco gli appuntamenti

Ore 9.00 Santa Messa nella Chiesa Prepositurale Santa Maria Assunta
Ore 9.45 Corteo per le vie del centro storico e deposizione corone di alloro
al Monumento ai Caduti in piazza Martiri della Libertà e al Monumento dei
Partigiani in Largo Riboldi-Mattavelli. In piazza Matteotti prevista una sosta di fronte Palazzo Tizzoni, luogo dell'avvenuta Liberazione di Cernusco

martedì 22 aprile 2014

Europee, le 10 domande del Pd di Cernusco

Verso le Europee: il Pd di Cernusco porta in primo piano i temi dell'Europa, inviando 10 domande ai candidati della nostra circoscrizione, discutendone in piazza e in una serata di approfondimento. Perché «avvicinare l’Europa» a casa delle persone si può

Una campagna elettorale per le Europee nella quale, troppo spesso, di Europa non si parla. Il Pd di Cernusco - sulla scorta della campagna del Pd nazionale che punta ad «avvicinare l’Europa»  - ha deciso di concentrare i suoi sforzi in questa campagna elettorale per cercare di parlare di Europa, per cercare di avvicinare i cittadini a questo tema fondamentale, per far capire quanto del nostro futuro si gioca proprio attraverso un'Europa rafforzata.

lunedì 21 aprile 2014

Ci sei alle sei? Venerdì 9 maggio con Francesco La Forgia

Il circolo del Pd di via Fatebenefratelli, venerdì 9 maggio, sarà aperto e ospiterà il parlamentare del Partito Democratico Francesco La Forgia . Vi aspettiamo!



Ritorna Ci sei alle sei?  L'appuntamento con l'apertura del Circolo del  Partito Democratico. L'appuntamento è nella sua sede di via Fatebenefratelli 9.

Sabato 22 marzo, ore 18, incontro con l'onorevole Francesco La Forgia, già coordinatore dei circoli milanesi del Pd. Il parlamentare del Partito Democratico incontrerà i cittadini per un aperitivo insieme, in cui discutere sui temi di attualità nazionale, di elezioni europee, ascoltare richieste, rispondere a dubbi e domande. Non mancate!

sabato 19 aprile 2014

Il due per mille al Partito Democratico

Da quest’anno è possibile destinare il 2 per mille dell’Irpef ai partiti politici, e, dunque, anche al PD. NON È UNA NUOVA TASSAZIONE, MA UNA SCELTA DI DESTINARE UNA PARTE DI TASSAZIONE.
Con l’approvazione del decreto legge sull’abolizione del finanziamento pubblico ai partiti dello scorso 21 febbraio, è stata disposta una riduzione progressiva dei trasferimenti statali, fino alla loro definitiva abolizione dal 2017 e, in parallelo, sono state introdotte nuove modalità di contribuzione volontaria.
È fondamentale, dunque, sottolineare come ogni diversa e nuova forma di sostegno al partito costituisca la base per continuare e rafforzare l’organizzazione delle varie iniziative politiche a ogni livello e, soprattutto, di rafforzamento del sostegno ai Circoli ed ai territori.
Per dare il tuo sostegno concreto al PD è sufficiente consegnare il modulo (che puoi scaricare qui) in busta chiusa, con la presentazione del 730 o del Mod. Unico. Coloro, invece, che non sono tenuti a presentare la denuncia dei redditi, possono consegnare la busta al proprio sostituto d’imposta (datore di lavoro o ente pensionistico) o a un ufficio postale.
Ti precisiamo che non si tratta di una ulteriore tassazione, ma di una nuova forma di contribuzione volontaria che potrà quindi concretamente aiutare a sostenere tutte le iniziative del nostro partito a ogni livello.
Per scegliere, basta una firma: il contribuente deve compilare la parte superiore del modulo inserendo i propri dati anagrafici e poi firmare in corrispondenza del riquadro indicante Partito Democratico (qui il link:www.agenziaentrate.gov.it).
Vi invitiamo a condividere questa scelta con il maggior numero possibile di persone di vostra conoscenza.

Europee, i candidati nella nostra circoscrizione

Simbolo PD - europee 2014

 Circoscrizione Nord Ovest  
 num.  Nome   Descrizione  
 1  ALESSIA MOSCA  DEPUTATO 
 2  MERCEDES BRESSO  CONS.REGIONALE 
 3  SERGIO COFFERATI  EURODEPUTATO USCENTE 
 4  PATRIZIA TOIA  EURODEPUTATO USCENTE 
 5  PIERANTONIO PANZERI  EURODEPUTATO USCENTE 
 6  MARINA LOMBARDI  SINDACO STELLA (SV) 
 7  SERGIO AURELIO MAURO AURELI  SEGRETARIO SINDACALE UNIA TICINO E MOESA (SINDACATO SVIZZERO) 
 8  ALBERTO AVETTA  ASS.PROVINCIALE 
 9  LUCA BARBIERI  COORDINATORE COOPERATIVA LO PAN - INSEGNANTE 
 10  BRANDO BENIFEI  GIOVANI DEMOCRATICI 
 11  RENATA BRIANO  ASSESSORE REGIONALE 
 12  GIUSEPPE CATIZONE  SINDACO NICHELINO 
 13  MARIA CHIARA DE LUCA  OPERATRICE SOCIALE 
 14  CARLOTTA GUALCO  DIRETTORE CENTRO INEUROPA 
 15  LUIGI MORGANO  SEGRETARIO NAZIONALE FISM (FEDERAZIONE ITALIANA SCUOLE MATERNE) 
 16  CARLO ROCCIO  IMPRENDITORE E RICERCATORE DEL SETT. BIOMEDICO 
 17  PAOLO SINIGAGLIA  PRESIDENTE ITALIA NOSTRA LOMBARDIA 
 18  ANTONELLA TRAPANI  ARCHITETTO /SEGR.PROVINCIALE VERBANIA CUSIO OSSOLA 
 19  DANIELE VIOTTI  COLLABORATORE DELLE PA, ATTIVISTA DIRITTI CIVILI 
 20  FRANCESCA ZALTIERI  VICEPRESIDENTE PROV.MANTOVA 

venerdì 11 aprile 2014

Bilancio 2014, l'intervista all'assessore Maurizio Rosci

Su Cernusco InFolio di questa settimana una articolo sull'approvazione del bilancio, con un'intervista all'assessore Maurizio Rosci.
Riportiamo di seguito l'articolo.

POLITICA - «Una manovra che intende favorire le imprese e i commercianti locali e che non aggrava ulteriormente la già complicata situazione economica delle famiglie più in difficoltà». Queste le premesse dell’assessore al Bilancio Maurizio Rosci nel descrivere il principale documento programmatico e finanziario del Comune approvato lunedì sera in aula Spinelli dalla maggioranza. Undici le mani alzate dei rappresentanti di Pd, Vivere Cernusco e Sinistra per Cernusco, con le sei forze d’opposizione (Forza Italia, Lega, M5S e la civica Persona e Città) che hanno votato contro. Un bilancio di previsione sperimentale (quindi non comparabile con quello dello scorso anno e che divverrà obbligatorio per tutti i comuni dal 2015) che vale 61 milioni di euro, figlio di un lavoro durato sei mesi e studiato per venire incontro alle aziende cittadine e alle famiglie che ancora risentono della difficile situazione economica nonostante i tagli della spending review.

mercoledì 9 aprile 2014

Bilancio 2014-2016: investimenti e un aiuto ai Cernuschesi sul fronte fiscale

Garantire il mantenimento dei servizi, erogati, prevedere investimenti, senza chiedere più soldi ai cittadini, anzi, attenuando la pressione fiscale. Questi gli obiettivi raggiunti dall'Amministrazione di Cernusco sul Naviglio con l'approvazione del Bilancio previsionale 2014.

Nel 2014 i cernuschesi pagheranno pagheranno con la TASI cifre uguali o inferiori a quelle che avrebbero pagato con la vecchia IMU. Questo risultato viene raggiunto grazie all'introduzione da parte del Comune di detrazioni per le famiglie con rendite catastali più basse e per quelle con figli a carico che altrimenti con l'applicazione secca della TASI si sarebbero trovate a pagare di più (o a pagare quando non pagavano nulla) rispetto all'IMU: una decisione di equità da parte dell'Amministrazione. Non solo: la scelta di far pagare per un dato immobile solo la Tasi (per l’abitazione principale) o solo l’IMU (per ogni altro immobile) è dettata dalla volontà di semplificare gli adempimenti fiscali.